Post

RFS - Piccola cronaca / 22 Gennaio

Immagine
Martedì 22 Gennaio
Oggi è giorno importante perché vengono a lavorare Ivana, Andrea e il piccolissimo Romeo che ha quasi 8 mesi!
A loro ho assegnato la stanza 3: i soldi. Questo è un capitolo importante. Una riflessione determinante. Il testo di Michele Zaffarano è implacabile, tagliente, violento. 
Ci ho pensato a lungo. Una prima idea era quella di affidare la famiglia al tema del corpo, la stanza 1. Poi ho pensato alla banalità di una scelta simile. E allora non poteva essere che la stanza 3 con la sua riflessione su economia, possesso, soldi.  La famiglia come prima società. Anche se - ci tengo a sottolinearlo - nessun attore o performer nel caso di RFS svolge una funzione esplicativa o didascalica nei confronti del testo o dei capitoli/argomenti proposti.
È un montaggio analogico. Un rebus che si disegna come un enigma, o meglio ancora come mappa. Una mappa inconsueta per spiare/studiare il mondo. Una mappa inconsueta, bizzarra, davvero inconcludente, che vuole simulare una cart…

RFS - mappe / maps

Immagine
ROOM #01 Il corpo / body
Il triangolo è formato/indicato/ricoverato utilizzando 3 chiodi nel muro precedentemente piantati. 3 chiodi funzionali a immagini sconosciute/cancellate. Il triangolo si forma con filo di rame collegando i 3 chiudi sovrastando la nicchia nel muro, illuminata dalla luce al neon, dove confluirà il filo di rame.
Nel triangolo compare un foglio di sketchbook (intruso) diventato a sua volta segno/pittura/scrittura. Il corpo/muro/foglio. Innesto nel muro. Mappa per riavviare il mondo (dettaglio).

Lo schema di 3 pagine di appunti, cancellate e trasformate in scrittura assemica.
Collegamenti di senso/scrittura, di corpo/scrittura e di svelamento/occultamento.


3 vasi di vetro.
Nastro adesivo rosso.
Fettuccia bianca.
(Mappa allegorica)



Dettagli: mappa da cancellare








Mappa chiara e precisa. (etc)






Sto lavorando alle mappe in sostituzione di questi dettagli.


RFS - QR code

Immagine
Mi è venuto in mente di creare un QR code di questo blog.
Mi sono sempre piaciuti i QR code.
Li trovo estremamente concettuali come un'opera di Sol Lewitt.
E allora, eccolo:


E a un certo punto mi viene in mente di stamparlo grande e scriverci sotto la frase: curiosity killed the cat.
Non so perché.
Forse a dire: siate curiosi!
Ma dicendolo al contrario: la curiosità uccise il gatto.
Quindi: non siate curiosi! (Meglio non essere curiosi)

Così mi metto a cercare chi per primo ha usato il proverbio inglese, e viene fuori che è stato un commediografo - il famoso Ben Jonson in una commedia dal titolo Every Man in His Humour.
E che questa commedia fu portata in scena dall'attore William Shakespeare!
E decido così di citare il passaggio in cui per la prima volta compare il verso che poi diventerà il proverbio curiosity killed the cat.

Questo fa Room for Secrets: agisce per continui depistamenti e spaesamenti, sentieri che si generano, si duplicano, si biforcano, si intrecciano inter…

RFS - Piccola cronaca / 21 Gennaio 2019

Immagine
Lunedì 21 Gennaio.
Abbiamo deciso che ‘la stanza dei maschi’ come abbiamo soprannominato la stanza 5 è quella accanto alla stanza 4, dei desideri, nella stessa Shell/Appartamento (più avanti spiegherò la scelta di questa denominazione per i 2 appartamenti al terzo piano di via Jan). È una stanza che a Susanna piace - architettonicamente intendo (io ci devo ancora pensare).
Lei inizia a lavorare con i ragazzi. Io come al solito me ne vado in giro per le stanze degli appartamenti immaginando il tipo di scrittura e segnaletica che devo mettere in campo. Sembra facile ma non lo è. Mi metto nei panni di un futuro visitatore. La casa mi comunica la sua staticità, la sua permanenza nel tempo e nella vita di quanti l’hanno abitata. In questo caso la casa è anche il suo ghost.
La mia ricerca visiva mi porta alcune riflessioni legate ai miei recenti lavori di ‘pittura’ fatti su tela di juta o su tela preparata con gesso, cementite, scagliola. Non sono così convinto di poter adattare lavori e p…

RFS - Premessa di Michele Zaffarano a Cinque testi tra cui il corpo

Immagine
Questa premessa non compare stampata nella pubblicazione in copie numerate dal titolo
Cinque stanze tra cui il corpo scritto per Rooms for Secrets da Michele Zaffarano.

Perché questo?

Perché ce lo siamo dimenticati (sia io che Michele)
Poi ce lo ha ricordato Susanna quando ha visto la prova di stampa del libro.
E io e Michele ne abbiamo parlato e abbiamo deciso di 'tenerlo fuori' dalla pubblicazione e di stamparlo invece in dimensione 70x100 da affiggere nelle 2 shell/appartamenti, all'ingresso, per i visitatori.

L'altro giorno mentre mi guardavo intorno l'ho fotografato. Poi ho notato che gli attori/performer quando vengono alle prove si divertono molto a leggerlo ad alta voce e a notare il modo in cui è scritto.

Si divertono molto.
Io non l'ho ancora letto tutto dall'inizio alla fine.
Ogni tanto ne leggo una frase. (Mi sembra un'ottima cosa fare così.)


RFS - Le mappe

Immagine

RFS - il roll up

Immagine